AMANTIDELLETELENOVELAS
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.


FORO IN ITALIANO E EN ESPAÑOL
 
IndicePortaleCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi

 

 Privilegio di amare

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Stefy1957
Admin


Messaggi : 56
Data di iscrizione : 09.02.20

Privilegio di amare Empty
MessaggioTitolo: Privilegio di amare   Privilegio di amare Empty2020-05-15, 08:46

Privilegio di amare VWCHGON


DATI TECNICI
Titolo originale: El privilegio de amar
Altro titolo italiano: Il privilegio di amare
Anno di produzione:  1998
Casa di produzione: Televisa (Messico)
Regia: Miguel Còrsega  
Soggetto: Delia Fiallo
Episodi: 160 da 45 minuti


CAST
Adela Noriega - Cristina
Renè Strickler - Vittorio
Helena Rojo - Luciana
Andrès Garcia - Andrea
Marga Lòpez - Annalisa
Cesar Evora - Giovan Battista
Chyntia Klitbo - Tamara
Enrique Rocha - Nicola
Adriana Nieto  - Lisette
Sabine Moussier - Lorenza
Isadora Gonzales - Margareta
Ramòn Abascal - Giangi
Marisol del Olmo - Antonia
Toño Mauri - Alonso
Maria Sortè - Vivian
Rodrigo Vidal - Artemio
Nuria Bages - Miriam
Mauricio Herrera - Franco
Claudio Bàez - Cristoforo
Pedro Weber - Duilio
Maty Huitron - Barbara
Carlos Amador - Fulgenzio
Yadhira Carrillo - Marialuisa
Mario Casillas - Michele
Lourdes Munguìa -  Ofelia
Ramòn Menèndez - Erasmo
Aurora Alonso - Imelda
Hèctor Ortega - Fonseca
Marìa Luisa Alcalà - Rebecca
Raùl Buenfil - Fresco
Arturo Lorca - Isaia
Rafael Mercadante - Maurizio
Gabriel Cerrantes - Ramiro
Martha Aura - Clelia
Katie Barberi - Paola
Arturo Vàzquez - Mariano
Consuelo Duval - Mariangela
Gaston Tuset - Alfonso
Diana Bracho - Annalisa (giovane)
Andrès Gutièrrez - Giovan Battista (giovane)
Edith Màrquez -  Luciana (giovane)


Trama

E' la storia di Luciana una ragazza umile e ingenua che lavora come cameriera presso una ricca famiglia. La giovane è sinceramente innamorata di Giovanbattista, il figlio dei padroni, in procinto di partire per il seminario. L'uomo in realtà non sente affatto la vocazione per il sacerdozio ma vi è stato costretto dalla madre Annalisa, una donna fanatica e perfida, la quale non desidera altro che liberarsi di un grande peso che da tempo ha sulla coscienza.
Giovanbattista sente di provare un affetto particolare per Luciana e la notte della vigilia della sua partenza i due fanno l'amore, con ingenuità e immaturità, senza pensare alle conseguenze che il loro gesto avrebbe potuto avere.
Luciana tempo dopo rimane incinta e quando lo scopre Annalisa si rifiuta di credere che il bambino che aspetta sia di suo figlio e la caccia di casa in malo modo. La povera donna alcuni mesi dopo partorisce una deliziosa creatura ma, essendo ammalata e temendo che la piccola le possa morire tra le braccia, la abbandona dinanzi alla porta di un palazzo dove abita una ricca famiglia, e da quel momento giura di diventare un'altra donna e di vendicarsi delle persone che le avevano fatto del male.
Trascorrono 20 anni e Luciana si è trasformata in una donna dura, potente e temuta, proprietaria della più prestigiosa casa di moda di Città del Messico, “Luciana Duvall” e sposata con Andrea, un famoso attore di telenovelas. La donna è riuscita ad arrivare al successo sfruttando gli uomini e tutto quanto potevano offrirle e vive, oltre che assieme marito, con la figlia Lisetta ed il figliastro Vittorio. Quest’ultimo era nato prima che Andrea conoscesse Luciana, da una relazione che l’uomo aveva avuto con Barbara, una sua collega, la quale era terminata in carcere dopo essere stata accusata di omicidio. Di lei nessuno aveva avuto più notizie a seguito di un incendio divampato nel carcere in cui era detenuta, ragione per cui era stata data per morta.
Luciana vive tormentata dai rimorsi per aver abbandonato la figlia della quale non è riuscita ad avere più notizie. La bimba, che era stata affidata alle amorevoli cure delle suore di un orfanotrofio, si chiama Cristina ed è diventata una ragazza bella e affascinante, romantica e sognatrice.
Nel frattempo a tormentare Luciana interviene Duilio, uno degli uomini di cui si è servita per la scalata al successo, deciso a vendicarsi di lei. Costui la ricatta di rivelare alla famiglia che tempo fa era stata una sua mantenuta e comincia a spillarle del denaro in cambio del suo silenzio.
Cristina, intanto, desidera diventare una famosa modella e il destino vuole che vada a lavorare presso l'atelier di Luciana. Madre e figlia pertanto si trovano faccia a faccia senza essere a conoscenza del legame che le unisce.
In seguito Cristina incontra Vittorio e mentre per lei è amore a prima vista, lui, da autentico dongiovanni, la considera solo una semplice avventura. Tra i due nasce del tenero ma entrambi sono costretti a nascondere la loro relazione a Luciana, la quale è desiderosa che il figliastro si fidanzi con una ragazza della sua stessa classe sociale.
Andrea, intanto, stanco della moglie in quanto troppo dedita agli impegni di lavoro, comincia ad avere una relazione con Lorenza, una delle ragazze con cui Cristina divide l'appartamento.
Nello stesso tempo Luciana rivede Giovan Battista e gli rivela l'esistenza di una figlia, notizia che sconvolge il sacerdote, il quale promette di aiutarla nelle ricerche.
Dall'Europa ritorna Tamara, la ex-fidanzata di Vittorio, intenzionata a tornare al fianco di lui. E' proprio in queste circostanze che Vittorio si rende conto di amare Cristina con tutta l’anima ed è deciso a lottare per poterla condurre all’altare; pertanto comunica alla madre le sue intenzioni e la donna, irata, licenza la ragazza, convinta che fosse solo una volgare arrivista.
Tamara, intanto, aspetta un figlio da Nicola, nemico giurato di Andrea, al quale è legato da vecchi rancori, ed approfitta delle circostanze per costringere Vittorio a sposarla. Nello stesso tempo anche Cristina scopre di essere in stato interessante e vorrebbe parlarne con Vittorio, ma questi a malincuore gli comunica che ha intenzione di lasciarla per tornare al fianco di Tamara e le spiega le ragioni. Cristina, disperata per l’abbandono, trova conforto presso padre Giovan Battista, il parroco della chiesa che frequenta, senza sapere che egli è suo padre.
Nello stesso tempo Annalisa, grazie ad uno stratagemma, riesce a scoprire che la figlia che Giovan Battista cerca disperatamente è proprio Cristina e ne parla al figlio in confessione, cosicché non avrebbe potuto rivelarlo a Luciana.
In seguito viene alla luce la tresca tra Andrea e Lorenza, e Luciana, quando viene a sapere che l'amante del marito è un’amica di Cristina, credendole complici, inizia a rendere loro la vita impossibile facendo leva sul suo potere e sulle sue conoscenze. Le ragazze vengono licenziate ovunque vadano a lavorare e sono costrette a cambiare appartamento, trasferendosi in uno più economico. Per fortuna Cristina può contare sull'affetto e l'amicizia di Alonso, un giovane fotografo che ha conosciuto nel frattempo e che le offre un lavoro stabile e di Vivian, la madre del ragazzo. Costei, dopo aver appreso che il figlio fosse affetto da leucemia, malattia a causa della quale non avrebbe vissuto ancora a lungo, si trasferisce alla capitale.
Tamara, in seguito ad un incidente per colpa del quale perde il bambino, comincia a dare evidenti segni di squilibrio mentale e dal momento che ha perso ciò che la teneva maggiormente legato a Vittorio, medita di uccidere Cristina e la figlia; pertanto si reca a casa della sua rivale, che da li a poco avrebbe partorito, e la spinge per le scale. La donna viene ricoverata in ospedale dove malgrado tutto dà alla luce una femminuccia alla quale dà il nome Vittoria mentre le condizioni psichiche di Tamara peggiorano di giorno in giorno.
Vivian vuole dare a Cristina una possibilità di rifarsi di tutto il male che le ha fatto Luciana, e, grazie al suo stretto collaboratore di affari e approfittando del momento difficile in cui versa la casa di moda “Luciana Duvall”, riesce a diventare l'azionista maggioritaria dell’impresa. Per Luciana questo è un grande ammacco ma in breve tempo è costretta a mettere da parte il suo orgoglio ed a prendere coscienza della situazione.
Nello stesso tempo Cristina, venendo a sapere della malattia di cui Alonso è affetto, un po’ per compassione e un po’ per gratitudine nei confronti di Vivian, accetta di sposare il giovane, sebbene continui ad amare Vittorio.
Intanto si fa viva Barbara, decisa a vendicarsi di Andrea per averla allontanata dal figlio. L’uomo, intanto, dopo parecchie vicissitudini, si riconcilia con Luciana.
Una sera Luciana riceve una telefonata da Duilio, il quale le rivela di sapere chi fosse la figlia e che gliel'avrebbe detto solo a patto che si fosse recata nel posto da lui stabilito. La donna segue alla lettera le sue istruzioni ma presto si accorge della meschina trappola in cui è caduta; infatti Duilio cerca di abusare di lei e, nel tentativo di fuggire, cade in un burrone.
Annalisa, considerando Duilio oramai solo un ostacolo per i suoi piani, lo affronta e lo uccide a sangue freddo e il suo cadavere viene ritrovato non molto distante dal posto in cui Luciana giace priva di sensi.
Luciana è in condizioni molto gravi e Annalisa le rivela il nome della figlia, convinta che non avrebbe più ripreso conoscenza. Invece la donna, in stato comatoso, è riuscita ad ascoltare quell’importante confessione e prega Dio affinché le dia la possibilità di redimersi e di chiedere perdono a Cristina.
Grazie alle preghiere dei suoi cari Luciana si riprende ma in un primo momento, in preda ad uno stato di amnesia, non ricorda più il nome della figlia cosicché quando Cristina va a farle una visita la offende e la scaccia bruscamente. Per uno scherzo del destino qualche istante dopo comincia a ricordare tutto, compreso il nome della figlia, ma non riesce a credere che si tratti proprio di Cristina, la persona alla quale aveva fatto tanto male; quindi, dopo essere stata dimessa, si reca nell'orfanotrofio dove la ragazza è stata cresciuta e, mentre sfoglia un album contenente alcune foto inerenti al periodo del suo ritrovamento, da alcuni dettagli si accorge che la figlia tanto agognata è proprio lei. Da questo momento Luciana cerca in tutti i modi di riavvicinarsi a Cristina, che invece la tratta con freddezza e disprezzo.
Nel frattempo Alonso scopre di essere affetto da leucemia e che non gli resta molto da vivere; pertanto si rifiuta di sposare Cristina perché non vuole che la ragazza possa soffrire restando al suo fianco. Il giovane nonostante tutto è intenzionato a lottare contro quel terribile male di cui è affetto.
Annalisa, intanto, è desiderosa di educare la piccola Vittoria a modo suo e si reca da Cristina per ottenere l'affidamento della bambina. La donna naturalmente glie lo nega e, in seguito ad una discussione, l’anziana le rivela l'identità del padre. Cristina è sconvolta al pensiero di essere figlia di un sacerdote ma l'uomo, dopo alcuni tentativi di riavvicinarsi a lei, riesce finalmente a spiegarle le circostanze del concepimento.
Nello stesso tempo, con lo scopo di avvicinarsi alla figlia, Luciana organizza un viaggio di lavoro in Europa assieme alla famiglia, a cui naturalmente invita anche Cristina che a lungo andare finisce per accettare.
Lorenza ha scoperto di essere affetta da un tumore e, quando il ginecologo le diagnostica un carcinoma invasivo che fortunatamente non ha ancora dato metastasi, accetta di sottoporsi ad un intervento in cui le avrebbero amputato un seno. Al capezzale di Lorenza si reca anche Andrea che si offre di pagare le spese di degenza, ma, quando Luciana viene a sapere dell'interesse che il marito continua a dimostrare nei confronti della sua ex-amante, gli fa una scenata di gelosia. Cristina, che assiste alla scena, rimprovera aspramente la donna per essere senza cuore e quest'ultima, in un momento di debolezza e di disperazione, le grida di essere sua madre.
Cristina è più sconvolta che mai e, malgrado le rivelino che Luciana era stata solo una vittima della malvagità di Annalisa, non riesce a provare neanche un briciolo di compassione per la donna.
Vittorio nel frattempo scopre che il figlio per cui Tamara l’aveva obbligato a sposarla era stato concepito con Nicola e non ha che parole di odio nei confronti della moglie, dalla quale intende divorziare; pertanto si riconcilia con Cristina e di comune accordo decidono di sposarsi.
Tamara, oramai stravolta dalla follia, fugge di casa decisa a vendicarsi delle persone che secondo la sua mente contorta le avevano rubato l'amore e la felicità; quindi cerca Cristina e la trova mentre discute con Luciana, la quale tenta invano di conquistare l’affetto della figlia. Quando Luciana si allontana, Tamara si avventa con rabbia sulla sua rivale, brandendo un pugnale di scena con l'intenzione di assassinarla, ma la donna che era poco distante, accorre in difesa di Cristina e, nel tentativo di proteggere la figlia, viene accoltellata. In questo modo Luciana ha salvato la vita a Cristina facendole scudo con il proprio corpo e la ragazza, commossa per il gesto, finalmente la perdona. Fortunatamente Luciana si riprende e madre e figlia possono così abbracciarsi.
Nel frattempo Nicola e Tamara si ammazzano a vicenda durante uno spettacolo teatrale mentre tutti i crimini compiuti da Annalisa vengono a galla e la donna termina in carcere dove avrebbe trascorso il resto dei suoi giorni.
Barbara, invece, dopo essere riuscita a conquistare l’affetto di Vittorio, riesce a vincere la sua battaglia contro dell’alcol ed è pronta a cominciare una nuova vita.
Finalmente Cristina e Vittorio decidono di sposarsi e di vivere felici assieme alle loro famiglie ed alla figlia Vittoria.


Privilegio di amare Frun6tX


Privilegio di amare SxeDx52


Privilegio di amare VqR1E3V


Privilegio di amare MD3Da8z
Torna in alto Andare in basso
 
Privilegio di amare
Torna in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
AMANTIDELLETELENOVELAS :: TELENOVELAS IN LINGUA ITALIANA :: PRIVILEGIO D' AMARE-
Vai verso: